Sana e Robusta Costituzione

Sana e Robusta Costituzione

PERCHÉ LA COSTITUZIONE?

Nato dall’esigenza di uno studio approfondito ma attuale della nostra Costituzione questo spettacolo vuole raccontare i principi essenziali contenuti in alcuni articoli di questo importante documento. La Costituzione rappresenta il punto di partenza della nostra democrazia, stabilisce i mattoni fondamentali e insostituibili sui quali poggia la nostra comunità, dai quali derivano le norme che regolano i rapporti tra singoli e tra il singolo e la comunità. Nonostante questo ,oggi la Costituzione per molte persone è poco più di un nome, di un’idea vaga, il ricordo di un documento importante che i nostri padri hanno scritto non si sa bene per quale motivo, e con quali scopi. Lo stesso vale per i ragazzi, che in questo periodo di allontanamento generale dalla dimensione politica intesa in senso lato e di generale sfiducia nelle istituzioni, spesso ne ignorano addirittura l’esistenza.L’obiettivo dello spettacolo è quindi di avvicinare i ragazzi a un tema importantissimo, i principi fondamentali della democrazia e della convivenza civile, partendo dalle origini di questo documento e dalle contingenze storiche che ne hanno determinato la forma attuale, per discendere rapidamente all’interno del testo, prendendo in esame alcuni degli articoli principali e calarli nella realtà di tutti i giorni, provando a capire insieme come dei principi astratti e generali possano darci indicazioni precise sui nostri comportamenti, sui rapporti con gli altri, sui nostri diritti e doveri intesi non in senso astratto, ma nella pratica quotidiana del vivere.

SE LA COSTITUZIONE FOSSE UN QUIZ A PREMI?

Per fare questo abbiamo cercato il modo di rendere questi contenuti interessanti per un pubblico giovane, mettendoli in relazione con il loro mondo, le loro passioni e, piuttosto che demonizzare i loro divertimenti, abbiamo provato a sfruttarli per rendere concreti e divertenti i principi e i valori costituzionali di cui vogliamo parlare.Lo spettacolo si sofferma soprattutto sulle prime due parti della Costituzione, ovvero i principi generali e i diritti e i doveri dei cittadini, cercando di riportare entro i confini dell’esperienza dei ragazzi i grandi temi universali trattati in queste due sezioni: l’uguaglianza, la libertà, la privacy,il lavoro, la difesa dello stato, l’identità.Per avvicinare gli studenti alla comprensione di questi articoli lo spettacolo imita la struttura di un gioco televisivo, in cui i ragazzi saranno coinvolti come concorrenti e non soltanto come spettatori. Due improbabili presentatrici conducono un quiz a premi molto particolare, in cui non si vincono soldi ma articoli della Costituzione. Dentro ogni pacco c’è un articolo della Costituzione che si porta dietro un tema di riflessione. Ma non solo questo , ogni pacco sarà la molla per creare situazioni comiche e paradossali, prove da superare e deliranti visioni di possibili Stati alternativi.Non sarà quindi uno spettacolo statico, a cui i ragazzi dovranno assistere in silenzio: saranno chiamati a rispondere, a votare e a partecipare attivamente al “gioco”. Ad ognuno dei “giocatori”sarà affidata una scelta tra due pacchi, ovvero tra due articoli della Costituzione. E nel piccolo Stato indipendente del teatro, le loro decisioni diventeranno effettive all’istante: che rinuncino alla libertà personale per salvare l’uguaglianza o la pari dignità sociale di tutti i cittadini, o che scelgano di salvare la privacy del loro diario piuttosto che il loro nome, ogni scelta avrà delle conseguenze che sperimenteranno immediatamente, e in maniera giocosa, sulla loro pelle.Questo coinvolgimento diretto lì porterà letteralmente a toccare con mano principi e norme che spesso invece considerano astratte, lontane, e che afferiscono unicamente al mondo degli adulti. E così passando dalla tutela della corrispondenza privata a quella più adolescenziale del proprio diario, o subendo le angherie di un’improbabile valletta-bullo per aver rinunciato alla tutela delle libertà personali, potranno vedere quanto in realtà siano vicini alle loro esperienze quotidiane i principi sanciti nella Carta Costituzionale.

Scarica la scheda lavoro per gli insegnanti

Galleria Foto

Galleria Video

Share

3 Responses

  1. martymm ha detto:

    stamattina siete venuti nella mia scuola di noceto.siete dei grandi!!!

  2. Edoardo ha detto:

    salve, grazie mille per lo spettacolo al Dina Osi di questa mattina.
    Siete stati veramente bravi!
    E’ stato estremamente (e sottolineo estremamente) divertente!!!!
    Vi vorrei ricordare (solo nel caso ve ne voste dimenticati) la battuta sull’ articolo 118:
    come fa a morire un’ ambulanza?!?!?!?!?!?!

    Spero di essere stato di aiuto
    Ciao
    Edoardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *